CHI SIAMO

CHI SIAMO

Cos’è Terre Spezzate

Prima di ogni altra cosa, siamo un gruppo di giocatori e di organizzatori di larp, inguaribili sognatori guidati da una grande passione verso questa attività straordinaria in cui divertimento, arte, creatività ed emozioni si uniscono per creare qualcosa di unico. La nostra missione è permettere a chiunque di vivere esperienze fuori dall’ordinario. Progettiamo infatti eventi in cui ogni partecipante è il protagonista della sua personale storia e non abbiamo paura di affrontare ambientazioni sempre diverse, dal fantasy alla fantascienza, passando per racconti di pirati, intrighi ottocenteschi, thriller contemporanei e drammi storici.

Dal 2006 al 2013 Terre Spezzate si è concentrata su una sola campagna fantasy: per sette anni ci siamo regalati un larp ogni mese, esplorando ambienti spettacolari come parchi naturali, antichi castelli, borghi medievali e montagne innevate.

Nel 2013, mettendo in discussione tutte le tradizioni accumulate negli anni e scrollandoci di dosso il peso ingombrante del passato, abbiamo deciso di fare un grande passo in avanti per rendere i nostri larp sempre più accessibili ed entusiasmanti, soprattutto per i giocatori alle prime armi. Da quel momento ci siamo dedicati all’organizzazione di eventi one-shot curati in ogni minimo dettaglio e ispirati ai generi più diversi. L’ormai leggendario La fortezza dei vinti è stato il primo evento a inaugurare quella che al tempo sembrò una vera e propria rivoluzione nel nostro modo di fare larp, seguito da produzioni come Chiave di volta, un sontuoso affresco di un Ottocento vizioso ed esoterico; I ribelli della montagna, incentrato sulla Resistenza durante la ritirata nazista; Il Teorema di Bayes, inquietante discesa nella follia e Dracarys, che ha portato 350 persone nel mondo di Game of Thrones

Il 2016 ha segnato un’altra svolta nella storia di Terre Spezzate. Il thriller Black Friday è stato infatti il primo larp internazionale mai giocato in italia, permettendoci di coinvolgere partecipanti da tutta Europa. Da allora mettiamo regolarmente in scena edizioni in inglese dei nostri eventi, come Icarus, una claustrofobica storia di fantascienza vissuta nelle viscere di un asteroide minerario, Desaparecidos, un larp storico ambientato nel Cile degli anni settanta oppure Raven Crew, un’avventura piratesca giocata su di un vero vascello e vincitrice del premio “Best International Larp” agli UK Larp Awards del 2019.

Dal 2013 al 2018, grazie a decine di organizzatori, la crescita di Terre Spezzate è stata sorprendente per numero e qualità degli eventi, nonché per partecipazione e coinvolgimento di giocatori e collaboratori. Coordinare una comunità così grande e in continua espansione si stava però rivelando un’impresa quasi impossibile, tanto che più volte abbiamo considerato di ridimensionare la portata di questo nostro folle progetto. Ma, come tutti sanno, è impossibile separare dei sognatori dalla loro passione e così, come fosse una nuova speranza, abbiamo tentato l’ennesimo salto nel vuoto.

Nei primi mesi del 2019 alcuni di noi hanno deciso di dedicarsi a tempo pieno al larp, facendo diventare Terre Spezzate la prima società in Italia completamente rivolta a questo tipo di attività. Grazie a questo nuovo assetto abbiamo potuto trovare le energie per continuare a coordinare la produzione di tutti i nostri eventi, con una qualità ancora maggiore, sforzarci per diffondere sempre di più il nostro meraviglioso hobby e anche esplorare nuove applicazioni professionali per il larp, come eventi educativi o corporate. Sono un esempio il Fox Circus, in cui abbiamo realizzato animazioni a tema The Walking Dead e Gray’s Anatomy e Racconto d’Inverno, un larp per scuole medie che esplora tecniche di narrazione condivisa.

Ma, a prescindere dalla sua forma, Terre Spezzate è stata e sarà sempre una comunità aperta e collaborativa, un centro di aggregazione per giocatori e organizzatori, per veterani di mille storie e per chi si approccia al larp per la prima volta.

Quindi, per concludere, non possiamo che ringraziare dal più profondo del cuore i collaboratori e gli organizzatori che, negli anni, più hanno contribuito alla nascita e alla crescita di Terre Spezzate:

Aladino Amantini, Alberta Avanzi, Alessandro Atzei, Alessandro Ballacci, Alessandro Bondi, Alessandro Colombo, Alessandro Giovannucci, Alessandro Miccoli, Alessandro Zerbini, Alessia Boni, Alessio Guilizzoni, Alex Di Domenico, Alice Ardizio, Alice Lunghi, Amos Marenchino, Anastasia Rosacenere, Andrea Capone, Andrea Castellani, Andrea Gatta, Andrea Macario, Andrea Marmugi, Andreana Vigone, Anna Zordan, Annalisa Corbo, Antonio Falanga, Antonio Zardini, Arianna Bellinaso, Arianna Busti, Barbara Crivelli, Beatrice Carraro, Bernardo Chiti, Bruno Soci, Camilla Colombo, Camilla Cozzini, Camilla Missaglia, Carlo Baronti, Caterina Garzolini, Celine Fusi, Cesare Strazzacappa, Chantal Mingardi, Chiara Bottone, Cristian Cricco, Cristina Jon, Daniela Petrosillo, Daniele Anglano, Daniele Dagna, Daniele Porta, Dario De Gaspari, Dario Dell’Orto, Dario Giachi, Davide De Alexandris, Davide Gregori, Davide Lizzani, Davide Paonessa, Diana Canzi, Diego Martelli, Diego Mura, Domenico Lascala, Edoardo Barbieri, Elena Caovilla, Elio Biffi, Elisa Emiliani, Emiliano Lancini, Emiliano Rosas, Emilio Lo Giudice, Enrico Francese, Ester Manzini, Fabiana Tosca, Fabio Bracciolini, Fabio Del Fiacco, Fabio Rebecchi, Fabio Spinelli, Fabrizio Rapino, Federico Barcella, Federico Ferri, Federico Renelli, Flavia Ponzio, Francesca Fracassi, Francesca Medda, Francesca Romana Cicetti, Francesca Virduzzo, Francesco Beccalossi, Francesco Degasperin, Francesco Rocchi, Francesco Rossi, Francesco Serra, Francesco Tosi, Gabriella Aguzzi, Giacomo Longhetti, Gianandrea Muià, Gianfranca Bressan, Gianluca Razza, Gianmaria Giardino, Giorgio Capone, Giovanni Granata, Giulia Mantelli, Giulia Palazzani, Giulia Spinato, Guido Mittica, Ilaria Fucale, Irene Caldi, Isabella Raffo, Jacopo Arrigoni, Jacopo Consonni, Jennifer Fagiani, Lisa Muner, Livia Pini, Lorenzo Bux, Lorenzo Cenceschi, Lorenzo Giannotti, Lorenzo Nicolosi, Luca Bonomi, Luca Ghizzardi, Luca Novelli, Luca Sparagino, Luca Tenaglia, Maila Ferri, Marcello Ruggeri, Marco Brugnerotto, Marco Estienne, Marco Proietti, Marco Somma, Maria Grazia Ceruso, Mariagrazia Mosetti, Marika Berni, Marika Cioce, Mario Di Cintio, Martina Codognotto, Marzia Fileppi, Matteo Di Domenico, Matteo Giovanelli, Matteo Manzini, Matteo Miceli, Matteo Tusa, Matteo Verzeletti, Mattia De Stefano, Mattia Ferrari, Mattia Sacchero, Mauro Scanagatta, Mauro Vettori, Michela Bernini, Michela Molinari, Michele Pupo, Monica Cavanna, Monica Gardella, Nicolò Patrone, Pablo Silvi, Paola Tigrino, Paolo Benedetti, Paolo Brizio, Paolo Canfora, Paolo D’Angelo, Paolo Falsetti, Paolo Pozzi, Paolo Righini, Paolo Torchitti, Pierpaolo Vittoria, Riccardo Ciapponi, Roberta Carrer, Roberta Marcon, Roberto Empiri, Samuele Desideri, Samuele Turri, Sara Donnarumma, Serena Bogi, Serena Colpo, Simone Biagini, Simone Boselli, Simone Castagna, Simone Meconi, Simone Ronchini, Simonluca Riolo, Sonia Solci, Stefania Pelligrò, Stefano Kewan Lee, Stefano Santangelo, Stefano Tiraboschi, Tiziana Bonifatto, Valentina Di Mauro, Valentina Masotti, Valerio Borsò, Vanessa Guazzi, Vincenzo Citro, Vittoria Bertaglia

A tutti voi, GRAZIE!

Organizza con noi

Se sei un’organizzatrice o un organizzatore di larp, se vuoi diventarlo, o se semplicemente ti piacerebbe collaborare alla realizzazione di un evento, questa è la sezione che fa per te!

Collabora a un evento

Ogni anno Terre Spezzate cerca collaboratori per dare vita ai suoi progetti. Se hai sempre sognato di collaborare alla realizzazione di un bellissimo larp, se hai una vena artistica e cerchi un modo per esprimerla o, magari, se vuoi accumulare sconti per giocare ad altri nostri eventi, compila questo form!

Offriamo, in cambio del tuo prezioso aiuto, divertimento, tanta fatica, enormi soddisfazioni e anche “buoni larp” ovvero sconti validi per partecipare a qualsiasi larp futuro di Terre Spezzate: è giusto che chi ha collaborato per far giocare altri, spenda di meno per giocare a sua volta.

Proponi il tuo larp

Da sempre Terre Spezzate è una comunità collaborativa e cerca di dare a tutti i suoi giocatori la possibilità di proporre progetti che, molto spesso, diventano eventi concreti e di grande successo. Se hai un larp nel cassetto, un progetto a cui tieni ma non sai come realizzare, fatti avanti e compila questo form, non importa se tu sia un designer solitario dalla mente brillante o il coordinatore di un gruppo già definito e affiatato!

Il nostro manifesto

Esistono moltissimi modi per mettere in scena un larp. Ogni anno, in Italia e in Europa, decine di gruppi propongono centinaia di eventi diversi, ognuno modellato secondo uno stile differente. Leggendo questo breve manifesto potrai scoprire cosa rende i larp unici nel loro genere e quali linee guida seguiamo per realizzarli.

  • Ogni partecipante è il protagonista della sua storia personale. Quando sviluppiamo la sceneggiatura di un larp ci assicuriamo che ogni partecipante abbia quello che gli serve per sentirsi al centro della scena.
  • Ogni evento è adatto ai nuovi giocatori. Fare in modo che chiunque, anche se si avvicina al larp per la prima volta, possa sentirsi a suo agio e coinvolto dai nostri eventi è la nostra prima priorità.
  • Cerchiamo solo location spettacolari e perfettamente adatte alla storia che metteremo in scena: castelli gotici, parchi naturali, montagne innevate, miniere claustrofobiche e persino un vero vascello pirata.
  • Creiamo soluzioni di design specifiche per ogni evento, senza lasciare che il peso della tradizione soffochi la nostra creatività.
  • Curiamo l’estetica dei larp nel dettaglio, dai costumi alla scenografia, aiutando ogni giocatore a fare del suo meglio, senza però che nessuno si senta escluso o inadeguato.
  • Tutti i nostri larp includono pranzi e cene, molto spesso a tema con il periodo storico in cui è ambientata la storia, e offrono sempre diverse soluzioni per il pernottamento
  • Scriviamo larp avvincenti, pieni di colpi di scena, intrighi, tradimenti e conflitti.
  • I nostri eventi sono intuitivi, per giocare un nostro larp non dovrai mai imparare un regolamento macchinoso o memorizzare un’ambientazione farraginosa piena di Bruginazz figli di Paglinazz.
  • Ci impegniamo attivamente per diffondere il larp come forma di intrattenimento e per renderlo sempre più accessibile.
  • Crediamo nel valore della collaborazione e, negli anni, abbiamo organizzato eventi insieme a più di duecento persone diverse.
  • Non abbiamo paura di affermare che i nostri eventi sono avventurosi e divertenti, né crediamo che il larp possa essere preso sul serio solo quando tratta temi impegnati.
  • Eppure, realizziamo anche eventi profondi, storici, sociali o sperimentali. Il larp non deve essere per forza leggero o superficiale. Questa non è una contraddizione. Tutti amiamo, quando leggiamo libri o guardiamo una serie tv, spaziare tra i generi più diversi.

Chi siamo

Vuoi contattarci? Scrivici a info@grv.it

Francesco “Lupo” Pregliasco

lupo@grv.it

CEO di Terre Spezzate, per usare un termine che lui odia. Alcuni dicono che in segreto venga chiamato Shogun o Faraone, ma essi sono folli e non sanno di cosa parlano.

Chiara Tirabasso

ailinn@grv.it

Sceneggiatrice, designer, cuoca, scenografa, domatrice di mostri, esperta di aironi e punitrice di collaboratori inadempienti, Chiara è una delle principali forze creative degli eventi di Terre Spezzate.


Marco Ascanio Viarigi

ascanio@grv.it

Il Vecchio Maestro, impareggiabile scultore, scenografo, pittore e saldatore. Come tutti gli anziani a volte si distrae e finisce per realizzare un orco dopo aver iniziato un uomo lupo.

Daniele Cristina

daniele@grv.it

Indiscusso signore del velluto, scrittore sensibile, creativo e musicista talentuoso. Crediamo che nel privato uccida cuccioli di foca, per controbilanciare tutti i suoi pregi.

Daniela Camba

camba@grv.it

Autoritaria, crudele, maniacale e bacchettona. Ma ha anche dei difetti.

Fabio Costa

redual@grv.it

Il vero volto dietro alle vicende del signor Malaussène, una figura mitologica, un capro espiatorio con corpo di uomo e testa di fattura.